I Tarocchi ad Uso Psicologico - Eleonora Paoletti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ambiti d'Intervento > I Tarocchi ad Uso Psicologico

I Tarocchi ad Uso Psicologico

<<La "Luna", le "Stelle", il "Mondo", la "Ruota della Fortuna", il "Giudizio" ecc..:
i 22 Arcani Maggiori non predicono il futuro, ma fanno luce sulle paure, le aspettative e i punti di forza di ciascuno di noi>>





Che c'entra la Psicologia con i Tarocchi?

Non si direbbe, ma condividono lo stesso oggetto, soggetto e fine:
l'evoluzione dell'essere umano, il famoso "trovare se stessi"

Anzi, a ben vedere, si potrebbe affermare che la psicologia, sotto le mentite spoglie di una "scienza razionale", è solo la più recente risposta a questo bisogno archetipico, di cui fin dalla notte dei tempi ci hanno parlato gli antichi saperi.
Anche se comunemente i Tarocchi vengono associati alla cartomanzia e alla lettura del futuro, il loro oggetto principale è il Sè: i Tarocchi non sono un mezzo per predire il futuro, ma, bensì, sono uno dei tanti strumenti che si possono utilizzare per costruirlo in un modo consapevole e coraggioso, restituendo a ciascuno la possibilità di essere protagonista della propria esistenza.
Si collocano in un ambito simbolico e hanno lo scopo di agevolare l'evoluzione spirituale del ricercatore, intendendo con spirituale quel dialogo interiore con la parte trascendente, quella voce che, a volte, se ce lo concediamo, possiamo sentire sussurrare al nostro orecchio la direzione da seguire (molto spesso lontana da "ciò che si dovrebbe fare" o dalla ragionevolezza del buon senso comune).

"I Tarocchi, quindi, sono un potente strumento di conoscenza di sè e degli altri. Se letti in chiave psicologica, ci possono permettere di giungere a conoscere la nostra essenza reale, innata e non acquisita per condurci a smettere di essere quello che gli altri vogliono ed arrivare a essere ciò che siamo veramente."
Jodorowsky

Carl Gustav Jung, che per primo formulò la Teoria degli Archetipi, paragona la coscienza alla parte visibile di un'isola, l'inconscio individuale a quella sommersa e l'inconscio collettivo, comune a tutti gli uomini, al mare che scorre al di sotto di essa. Proprio in virtù del loro Simbolismo e Linguaggio Archetipico, che ripropone le varie tappe dell'esperienza vissuta da tutta la razza umana, essi possono essere utilizzati ad integrazione delle più diffuse tecniche e metodiche psicologiche e psicoterapeutiche.
Le loro immagini sono delle gestalt in cui tutte le parti si presentano simultaneamente e non essendo immediatamente comprensibili alla razionalità, in una modalità priva di logica, costringono la creatività ad espandere la consapevolezza. I loro simboli archetipici stimolano direttamente l'inconscio archetipale e quindi funzionano da stimoli non neutrali portando in superficie le idee ancora in germe, le sensazioni, i sentimenti taciuti troppo a lungo e, spesso, inconsapevoli. Facilitando, in sintesi, un Lavoro Introspettivo. E' in questo modo che i Tarocchi possono aiutare a costruire un futuro migliore, e non attraverso divinazioni o previsioni pseudo magiche.

E' nel presente la causa del nostro futuro.
E' nel presente quello che dobbiamo conoscere per comprendere il passato e per costruire il futuro.


Conferenza Gratuita

Sabato 19 Ottobre h16,00
presso la Biblioteca Comunale di Grottaferrata
Dal Matto al Mondo.
In Viaggio con i Tarocchi alla Ricerca dell'Identità







 
Torna ai contenuti | Torna al menu