Cos'è la Psicogenealogia Integrata - Eleonora Paoletti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ambiti d'Intervento > Psicogenealogia Integrata

Psicogenealogia Integrata


<<Riappropriarsi della propria storia personale e familiare, inserirsi meglio in una discendenza e in una leggenda e mettere ordine nel "cantiere" lasciato dai nostri avi: questo è l'obiettivo della psicogenealogia clinica.>>

Anne Ancelin Schützenberger





Cos'è?
La  Psicogenealogia integrata  è un approccio psicologico, di tipo trans-personale, che fa i primi passi negli anni ’70, legato alla psicanalista francese  Anne Anceline Schützenberger, allieva di  Jacob Levi Moreno, l’inventore dello Psicodramma e diFrançoise Dolto, nota psicanalista infantile e gli studi di Ivan Boszormeny-Nagy.
Esplora le influenze dell’albero genealogico sulla vita delle persone attraverso sintomi di varia natura: difficoltà relazionali, lavorative (sindromi di classe), sintomi fisici o stati emozionali, ripetizioni di incidenti o eventi traumatici e  comportamenti apparentemente inspiegabili considerando la vita e il vissuto della persona e che appaiono resistenti ad un approccio psicoterapeutico tradizionale.
La psicogenealogia sostiene che spesso dietro a queste manifestazioni di disagio possono esserci le storie non elaborate e non raccontate degli antenati , "segreti" che non possono essere neanche pensati (Anne Ancelin Schützenberger) che  mantengono attiva tutta la loro forza conflittuale e si possono concretizzare nella comparsa di queste difficolta condizionando la vita attuale delle persona.
La psicogenealogia ci consente di utilizzare al meglio la nostra eredità psichica e biologica, trasformandola e riuscendo ad accedere ad essa come  risorsa per creare  futuro in cui le persone possono vivere al meglio la loro vita.




 
Torna ai contenuti | Torna al menu